Recupero cartelle Outlook (2003 e altre versioni) - riparazione di file pst

Il processo di recupero dei dati persi di Microsoft Outlook è una sequenza di operazioni, tra le quali l'analisi, l'identificazione e il salvataggio di vari oggetti di Microsoft Outlook, e cioè messaggi, contatti, note, promemoria, diari, appuntamenti, eccetera. Per una buona riuscita del recupero dei dati contenuti nel file pst danneggiato, bisogna seguire precisamente le istruzioni e fare correttamente tutte le tappe necessarie con l'aiuto Recovery Toolbox for Outlook (scarica). A chiunque può succedere di dover recuperare i dati contenuti in un file *.pst completamente o parzialmente illeggibile a causa di un errore del software, interruzione di alimentazione o modifiche apportate da un software antivirus nel tentativo di "cura". Durante il recupero di file pst corrotti di Microsoft Outlook, Recovery Toolbox for Outlook non modifica né indicizza in alcun modo il file originale, effettua infatti solo le operazioni di analisi, lettura e salvataggio dei dati. I dati recuperati, quali messaggi, note, contatti e altri oggetti Microsoft Outlook vengono salvati in un nuovo file pst (o alcuni file *.pst) creato dal programma. Inoltre, il tool di recupero pst permette di salvare vari oggetti Microsoft Outlook in file separati con estensioni .eml, .vcf e .txt. Per recuperare i dati contenuti in un file pst corrotto, bisogna fare sei passi consecutivi:

SCARICA COME SI USA COMPRA

EULA - End User License Agreement

Come recuperare posta Outlook - descrizione passo per passo del processo di recupero PST

  1. Selezionare il file pst da recuperare
  2. Leggere e visionare il contenuto del file pst selezionato
  3. Specificare la locazione per il salvataggio dei dati recuperati di Microsoft Outlook
  4. Selezionare il metodo di salvataggio dei dati recuperati di Microsoft Outlook
  5. Salvare i dati recuperati di Microsoft Outlook
  6. Aprire il nuovo file .pst in Microsoft Outlook

Come si ripara un file pst di Microsoft Outlook?

Vediamo in dettagli tutti i passaggi.

Passaggio I - Selezionare il file pst da recuperare

Dis 1.

In questa fase, bisogna specificare il percorso al file .pst che Recovery Toolbox for Outlook deve recuperare. Se l'utente corrente ha un solo profilo e tutti i dati si archiviano in un solo file .pst, il percorso a questo file si visualizzerà automaticamente nella barra dell'indirizzo. Se l'utente corrente ha più di un profilo in Microsoft Outlook oppure i dati del profilo selezionato sono archiviati in alcuni file .pst, bisogna selezionare il profilo desiderato e il file *.pst da recuperare cliccando sul pulsante o digitare il percorso manualmente nella barra dell'indirizzo.

Cliccando sulla freccia dell'elenco a discesa nella parte destra della barra dell'indirizzo, troverete l'elenco dei file .pst recuperati in precedenza e potrete selezionare uno di essi, se necessario. Se non sapete il percorso al file .pst da riparare, potete usare la funzione di ricerca integrata di Recovery ToolBox for Outlook. Per usare la funzione di ricerca, premere il pulsante Search for .pst & .ost files (Cerca file .pst & .ost) che si trova nella parte destra della finestra del programma sotto la barra dell'indirizzo. Apparirà una finestra nella quale bisogna specificare:

  1. Search area - l'area di ricerca (selezionare uno dei dischi nella parte sinistra della finestra oppure specificare il percorso dettagliato alla cartella desiderata)
  2. Corresponding - l'estensione file necessaria (selezionare l'opzione desiderata nell'elenco a discesa Search Files with extension (Cerca file con estensione) (*.pst, *.ost, *.*) o inserire manualmente la maschera per la ricerca)

Cliccare su Next (Avanti) per procedere a recuperare posta Outlook (2003 e altre versioni)

Nota:Recovery Toolbox for Outlook legge file *.pst creati da tutte le versioni di Microsoft Outlook a partire da Microsoft Outlook 97. Quando si avvia l'utility per recuperare file Outlook, Microsoft Outlook viene automaticamente chiuso prima che inizi la procedura di recupero.

Procedura di recupero cartelle Outlook (ripristino pst)

Passaggio II - Leggere e visionare il contenuto del file pst selezionato

Dis 2.

Nella seguente tappa del recupero posta da Outlook apparirà la domanda Do you wish to start recovery?(Iniziare il processo di recupero?). Per avviare il recupero, cliccare su Yes (Sì). Il programma provvederà a leggere e analizzare i dati contenuti nel file *.pst selezionato. Il tempo necessario dipende dalla dimensione del file e dalle prestazioni del computer. Più è grande il file e meno è potente il PC, più tempo ci vorrà per completare il processo di analisi e recupero dei dati.

Una volta completato il processo di recupero messaggi posta Outlook, il programma visualizzerà l'elenco delle cartelle recuperate nel campo Folder List (Elenco cartelle) (nella parte sinistra della finestra del programma). È possibile visionare il contenuto di ciascuna cartella recuperata nel campo Items List (Elenco elementi) che si trova a destra del campo Folder List (Elenco cartelle).

Per andare al passaggio successivo, premere il pulsante Next (Avanti).

Specificare la locazione per il salvataggio dei dati recuperati di Microsoft Outlook

Dis 3.

Il terzo passaggio è inteso per specificare la cartella per il salvataggio dei dati recuperati. Il programma per recuperare posta Outlook (2003 e altre) vi informerà di quanto segue:

  1. spazio disponibile sul disco selezionato (Free disk space (Spazio libero su disco))
  2. spazio libero necessario per salvare i dati su disco (Required free disk space (Spazio su disco richiesto))

Tenere presente che per salvare i dati recuperati, lo spazio disponibile su disco deve essere minimo il doppio della dimensione del file di origine. Il colore rosso del campo Required free disk space (Spazio su disco richiesto) indica che lo spazio libero su disco non è sufficiente.

Specificare il percorso per il salvataggio dei dati recuperati. Per farlo, inserire manualmente il percorso nella barra dell'indirizzo nel campo Folder for save (Cartella di salvataggio) oppure premere il pulsante e selezionare la cartella desiderata. È inoltre possibile usare l'elenco a discesa nel campo Folder for save (Cartella di salvataggio) per selezionare una cartella già usata in precedenza per salvare i dati recuperati.

Cliccare su Next (Avanti) per selezionare il metodo di salvataggio.

Passaggio IV - Selezionare il metodo di salvataggio dei dati recuperati di Microsoft Outlook

Dis 4.

Cliccare su Next (Avanti) per selezionare il metodo di salvataggio:

  • come file pst
  • come file separati (.eml, .vcf and .txt)

Scegliere la prima opzione per usare i dati recuperati in Microsoft Outlook. Usare la seconda opzione per esportare i dati in vari programmi che supportano questo standard, per esempio Outlook Express o Rubrica di Windows. Questa funzione permette di esportare i contatti da file PST.

Per salvare i dati come file pst, spuntare la casella di controllo Save as PST file (Salva come file PST). Per salvare i dati in file separati, spuntare la casella di controllo Save data separately (Salva dati separatamente).

Il nostro software di recupero posta di Outlook permette di creare file .pst di dimensione non superiore a 1 GB. Nel caso la dimensione del file sia più grande, il programma creerà alcuni file *.pst.

La versione demo del nostro programma per il recupero messaggi di Outlook permette di salvare fino a cinque elementi per ogni cartella recuperata. Per poter salvare tutti i dati, bisogna comprare la versione completa di Recovery Toolbox for Outlook. Il programma per il recupero dei messaggi di posta di Outlook viene distribuito sotto licenza Try before buy. Vi invitiamo a testare le capacità di recupero posta da Outlook del nostro tool prima di acquistarlo.

Per andare al quinto passaggio del recupero posta Outlook, premere il pulsante Save (Salva).

Passaggio V - Salvare i dati recuperati di Microsoft Outlook

Dopo che avete cliccato sul pulsante Save (Salva), Recovery Toolbox for Outlook inizia il salvataggio dei dati recuperati. Completato il salvataggio, saranno visualizzate le statistiche del processo:

  • il percorso al file *.pst di origine (Source PST file)
  • il numero delle cartelle recuperate (Recovered Folders)
  • il numero degli elementi recuperati (Recovered Items)
  • il percorso al nuovo file *.pst (Saved PST file(s))

Cliccare su Finish (Fine). Il recupero di posta da Outlook è completato.

Passaggio VI - Aprire il nuovo file .pst in Microsoft Outlook

Se avete salvato i dati recuperati come file *.pst e volete aprire il nuovo file *.pst, bisogna avviare Microsoft Outlook e premere Apri nel menu File.

Adesso bisogna selezionare il tipo dell'elemento da aprire in base alla versione di Microsoft Outlook.

  • Outlook Data File (File di dati di Outlook) - in Microsoft Outlook XP
  • Personal Folders File (.pst) (File delle cartelle personali (.pst)) - in Microsoft Outlook 2000
  • Open Special Folder (Apri cartella speciale) - nelle versioni precedenti di Microsoft Outlook

Alcuni dettagli tecnici di Recovery Toolbox for Outlook:

  • lettura dei dati da file creati con Microsoft Outlook 97, 98, 2000, XP, 2002, 2003, 2007, 2010, 2013
  • salvataggio dei dati recuperati in formato Microsoft Outlook 97, 98, 2000, XP, 2002, 2003, 2007, 2010, 2013
  • recupero cartelle Outlook 2003
  • recupero messaggi posta Outlook
  • software di recupero pst compatibile con Windows 98, Windows Me, Windows NT 4.0, Windows 2000, Windows XP, Windows 2003, Windows Vista
  • permette di recuperare posta Outlook 2003/Exchange
  • permette di recuperare file .ost di Microsoft Exchange
  • programma recupero dati Outlook 2gb

Recovery Toolbox for Outlook è un software facile da usare per il ripristino Outlook. Il processo di recupero non richiede conoscenze tecniche speciali. Recovery Toolbox for Outlook è la risposta alla domanda: Come recuperare file Outlook? Come recuperare .pst danneggiati di Outlook? Come si riparano file pst di Outlook? Quale software è possibile usare per recuperare account Outlook persi?

Video Tutorial


Risorse

Screenshot

cliccare per ingrandire